|
Serie DGT





DESCRIZIONE DELLA FUNZIONE DI DOSAGGIO MONOPRODOTTO IN CARICO


  DESCRIZIONE DELLA FUNZIONE DI DOSAGGIO MONOPRODOTTO IN CARICO
 


Dosaggio in carico mono prodotto





Esempio di impianto di dosaggio mono prodotto in carico con DGTQF.



FUNZIONAMENTO BASE DEL DOSAGGIO AUTOMATICO
  • 1. Una volta ricevuto il comando di start dosaggio, avviene:
    - la verifica della presenza tara e stabilità del peso
    - l'esecuzione dell'auto-tara e l'attivazione dell'automazione tramite le uscite dedicate: il dosaggio inizia alla massima velocità.
  • 2. Raggiunta la soglia di cambio velocità, avviene il rallentamento del dosaggio tramite l'uscita dedicata.
  • 3. Quando al raggiungimento del TARGET manca il peso di volo impostato, si ha la disattivazione dell'uscita di dosaggio lento e attesa (per il tempo impostato) della caduta del materiale.
  • 4. Test di tolleranza sul peso dosato.
  • 5. Memorizzazione dei consumi della formula ed incremento del totale generale dosato.
  • 6. Chiamata di scarico completo, tramite attivazione dell'uscita dedicata.
  • 7. Fine dosaggio o ripartenza automatica per ciclo successivo, con incremento dei consumi e dei totali.
Configurazione che permette di gestire un sistema di dosaggio in carico di un singolo prodotto, utile per riempire silos, tramogge o big bags, oppure guidare l’operatore nei dosaggi manuali.

ARCHIVI

  • Archivio 40 formule ognuna con target, soglia di cambio velocità, volo, tolleranza +/- e valori di tara minima e tara massima.

FUNZIONI TASTIERA

  • START/RESTART e PAUSA/RESET ciclo e inserimento/selezione formula.
  • Cambio rapido del target di dosaggio, tramite tasto dedicato.
  • Inserimento e selezione rapida dei dati di dosaggio, nei modelli con tastiera numerica.

FUNZIONI I/O

  • Protocollo di comunicazione seriale per programmazione di formule, prodotti e gestione del ciclo.
  • START/RESTART e PAUSA/RESET ciclo tramite input esterni.
  • Selezione formula tramite 2 input esterni (nei modelli con 4 ingressi).
  • Doppia velocità di dosaggio (grossolano e fine), tramite contatti a scelta o uscita analogica (nei modelli "AN").
  • Contatto di dosaggio "fine" attivo costante o a intermittenza (spillamento).
  • Gestione automatica dello scarico tramite contatto dedicato, a scelta.
  • Segnalazione peso in tolleranza, peso fuori tolleranza, dosaggio terminato o allarme tramite contatti dedicati, a scelta.
  • Uscita analogica (nei modelli "AN"), proporzionale al peso dosato.
FUNZIONI DI DOSAGGIO
  • Modo di dosaggio selezionabile, tra automatico o manuale guidato.
  • Controllo presenza tara ad inizio dosaggio; i valori di tara sono programmabili per ogni formula.
  • Stampa automatica dei dati di dosaggio.
  • Memorizzazione e stampa dei consumi. Stampe richiamabili in modo rapido da tastiera.
  • Correzione automatica del peso di volo.
  • Ripetizioni programmabili del ciclo di dosaggio; funzione di cicli infiniti.
  • Test di tolleranza sul peso dosato, con correzione guidata su display.
  • Controllo del tempo massimo di dosaggio.
  • Segnalazione allarmi su display.
FUNZIONAMENTO BASE DEL DOSAGGIO MANUALE GUIDATO
  • NOTA: consigliato l'utilizzo di un box semaforico a tre luci (disponibile a preventivo) per agevolare le operazioni di dosaggio, in cui la luce gialla indica peso scarso, la luce verde indica peso target, la luce rossa indica peso abbondante.

  • 1. Una volta ricevuto il comando di start dosaggio, avviene:
    - la verifica della presenza della tara e la stabilità del peso,
    - l'esecuzione dell'auto-tara e l'attivazione della luce gialla (*), ovvero chiamata materiale.
  • 2. Quando il peso rientra nella tolleranza inferiore, assieme alla luce gialla si attiva la luce verde (*).
  • 3. Quando il peso è pari al target impostato, si disattiva la luce gialla e permane la luce verde.
  • 4. Se il peso rientra nella tolleranza superiore, assieme alla luce verde si attiva la luce rossa(*).
  • 5. Se il peso supera la tolleranza superiore, la sola luce rossa sarà attiva.
  • 6. Quando il peso rientra nella tolleranza impostata, l'operatore fornisce un impulso di start per proseguire con lo scarico completo della bilancia, con incremento dei consumi e dei totali.
DOWNLOAD
Indicatori disponibili in versione per dosaggio monoprodotto in carico
 CodiceDescrizione
DGTQF Microcontrollore per dosaggio, con 2 IN e 6 OUT. Tastiera a 5 tasti e display a LED.
DGTQFAN Microcontrollore per dosaggio, con 2 IN, 6 OUT e uscita analogica. Tastiera a 5 tasti e display a LED.
DGTPF Microcontrollore per dosaggio, con 4 IN e 6 OUT. Tastiera a 5 tasti e display a LED.
DGTPFAN Microcontrollore per dosaggio, con 4 IN, 6 OUT e uscita analogica. Tastiera a 5 tasti e display a LED.
DGTPKFV2 Indicatore per dosaggio, con 4 IN e 6 OUT. Contenitore da banco o pannello in acciaio INOX, tastiera a 20 tasti e display a LED.
DGTPKFANV2 Indicatore per dosaggio, con 4 IN, 6 OUT e uscita analogica. Contenitore da banco o pannello in acciaio INOX, tastiera numerico funzionale a 20 tasti e display a LED.
DFWATEX2GDF Indicatore ATEX 2GD per dosaggio mono e multi prodotto. Contenitore in acciaio INOX IP68, tastiera 17 tasti e display LCD. Grado di protezione: ATEX II 2(2)G Ex ib [ib Gb] IIC T4 Gb per gas e ATEX II 2(2)D Ex tb [ib Db] IIIC T197°C IP65 Db per polveri. Da abbinare sempre ad alimentatore serie PW200XRDxxx e opzione PW200IO. Completo di manuale e dichiarazione CE di Conformità ATEX, disponibili in EN, DE, FR, IT.

DGTQF DGTPF DGTPKF DFWATEX2GDF
(ZONE ATEX 1 & 21)
>> Vai alla scheda tecnica >> Vai alla scheda tecnica >> Vai alla scheda tecnica >> Vai alla scheda tecnica

Le specifiche tecniche e le immagini riportate possono essere soggette a miglioramenti e modifiche senza preavviso.
ASSISTENZA
DOCUMENTI
RETE VENDITE
CATALOGHI